LA SCOPERTA DELL’ACQUA CALDA

il blog di una guida turistica tra Emilia e Lombardia

L’idea del BLOG!

Mi chiamo Patrizia Oropallo, e faccio la guida turistica; ho cominciato questa attività a Piacenza da una ventina di anni (!), e nel tempo ho esteso le mie competenze anche alle zone di Parma e di Cremona.
Insieme ai miei colleghi di Atlante ho deciso che è arrivato il momento di usare un nuovo modo di comunicare quella che è la mia e la nostra passione; vorrei condividere le bellezze del territorio e dei monumenti e opere d’arte che mi circonda e così inauguro il blog del quale mi occuperò principalmente io.

4 maggio 2018

LA PIAZZA MONUMENTALE DI CASTELL’ARQUATO

Se cercate un’idea per una gita fuori porta vi suggerisco, in provincia di Piacenza, una gita al borgo medievale di Castell’Arquato. Arrivando dalla pianura la vista panoramica sul borgo, posto sulle pendici delle prime colline, è spettacolare! Si distinguono nettamente le tre torri degli edifici principali che si affacciano sulla piazza monumentale, situata nel punto più alto del borgo: la torre […]
15 febbraio 2018

LE MERAVIGLIE SVELATE DI PALAZZO VESCOVILE A PIACENZA

Oggi vi svelerò un Tesoro! Esso è custodito in uno dei più importanti Palazzi del centro storico: il PALAZZO VESCOVILE di PIACENZA, proprio a fianco della Cattedrale dell’Assunta; il Vescovado però è raramente visitabile, ma il 3 MARZO prossimo, condurrò una VISITA GUIDATA in occasione di un’apertura straordinaria. Eccovi allora qualche spunto per invogliarvi a venire! Non ci sono fonti […]
11 gennaio 2018

LO ZODIACO NELLA PIACENZA MEDIEVALE

Da sempre l’uomo ha subito il fascino della volta celeste, l’ha studiata e interpretata, usata per orientarsi nella navigazione, e per leggere pronostici del proprio futuro. In particolare nel Medioevo assistiamo alla raffigurazione dello Zodiaco negli edifici religiosi, la Chiesa, nel tentativo di evitare che il popolo adorasse gli astri, e credesse ciecamente ai loro vaticini, diede a questi una […]
22 novembre 2017

23 NOVEMBRE, SAN COLOMBANO CON LA NEVE IN MANO…

In occasione della festa di San Colombano, monaco irlandese e patrono di Bobbio, vi invito a visitare la basilica a lui dedicata, una chiesa ricca di opere d’arte, affreschi rinascimentali e barocchi, con notevoli decorazioni altomedievali come le lapidi marmoree del periodo longobardo e il famoso mosaico pavimentale del XII secolo. “San Colombano, con la neve in mano”, così recita […]
15 settembre 2017

UN BORGO ANTICO IN VAL TIDONE, VISITIAMO LA CORTE DE NEBIANO…

A settembre in Val Tidone si festeggia il vino, ogni domenica in un borgo diverso il Val Tidone Wine Fest permette non solo di assaggiare i prodotti tipici locali, e di degustare i vini dei colli piacentini, ma anche di scoprire questo magnifico territorio. Questa domenica quindi, in occasione della manifestazione DiTerreDiCibiDiVini vorrei invitarvi alla scoperta di un caratteristico borgo […]
30 giugno 2017

VIGOLENO, UN BORGO DA FAVOLA…..

E’ uno dei “Borghi più belli d’Italia” il suggestivo borgo fortificato di Vigoleno. Si trova sulle pendici dell’Appennino piacentino a 350 metri d’altitudine. Appena lo si raggiunge si resta affascinati  dalle mura possenti che ancora proteggono l’ingresso e circondano gran parte dell’abitato.  Sembra che il tempo si sia fermato! Ogni volta che lo visito noto un nuovo dettaglio e resto […]
23 gennaio 2017

COSE DA SAPERE SUL GUERCINO PRIMA DELLA MOSTRA DI PIACENZA

Manca poco all’inaugurazione a PIACENZA della MOSTRA DEDICATA A GIOVANNI BARBIERI DA CENTO, meglio conosciuto come il GUERCINO; aprirà il 4 marzo e sarà visitabile fino al 4 giugno 2017. Un’occasione da non perdere! Infatti oltre a poter ammirare una ventina di suoi dipinti e disegni riuniti nella Cappella Ducale di Palazzo Farnese (provenienti da diversi musei e chiese: da […]
23 novembre 2016

TRE BATTISTERI…ANZI FORSE DUE!

Questa volta vorrei portarvi un poco fuori dai confini provinciali piacentini per presentarvi tre edifici sacri medioevali che si trovano a pochi km di distanza tra di loro. Tutti e tre sono definiti Battisteri, anche se uno di loro, molto probabilmente, in origine non lo era. Mi riferisco ai Battisteri di Cremona, Parma e il cosiddetto “battistero” di Vigolo Marchese. […]